Brand reputation e brand awareness: passaparola e successo.

Brand Reputation Brand Awareness Brand Image, brand, brand e brand… facciamo un piccolo passo indietro e torniamo a dare una sorta di definizione della parola. (Lo avevamo già fatto qui)
Il brand o marchio è una parte fondamentale delle strategie di marketing, è l’analisi strategica dei potenziali, delle caratteristiche e delle risorse di un’azienda e del suo target. Si compone di segno, simbolo, disegno e font e serve per identificare visivamente l’azienda e il suo bene.

BRAND REPUTATION:
È l’immagine in senso lato, la reputazione del brand. Ha un ruolo importantissimo, certamente essenziale. Si può die che è l’equivalente di passaparola. In epoca pre-social era solo verbale, adesso è digitale. E va di pari passo con indelebile: verba volant e si dimentica, scripta manent e la leggono tutti. Quindi una volta persa non migliora facilmente. Però c’è da dire che funziona benissimo quando è positiva. Come si fa quindi ad avere una buona brand reputation? Si fa tutto il possibile per dare l’immagine migliore, si mantiene alta la fiducia di clienti veri e potenziali dando il giusto valore ad ogni loro mossa, si basa ogni scelta sull’etica della trasparenza. Tenendo a mente che anche l’aspetto prettamente social non va sottovalutato: quindi mantenere un tone of voice nelle conversazioni e nei post sempre coerente e chiaro, senza errori e senza sbavature, curare l’assistenza nel modo più consono.

BRAND AWARENESS
È la consapevolezza del marchio, ovvero il grado e il modo in cui il pubblico conosce il marchio. È un fattore molto importante perché da l’idea di quanta positività e forza ha il brand. Una forte brand awareness è indice di successo. Come si valuta?
Nel marketing, in fase di studio e ricerca, la notorietà viene circoscritta a due casistiche: brand recall e brand recognition. La prima è “pensa ad un prodotto, quale è il primo marchio che ti viene in mente?” e la seconda “le sue caratteristiche sono a b c, di quale marchio si tratta?”
Esempi per capire meglio. “Marchio di pantaloni, giacche e camicie in jeans” il primo nome che viene in mente al consumatore è il top brand recall e visto che si distingue in una stringa di informazioni approssimative vuol dire che ha una forza imponente.
“Brand di abbigliamento che ha per logo un piccolo coccodrillo” Non è citato il nome, ma tutti conoscono benissimo di chi si parla. E questo esempio è brand recognition.
In entrambe le circostanze, brand recall e brand recognition ciò che rende importante, tanto da essere ricordato e riconosciuto un prodotto rispetto ad altri sono: il logo, il packaging, la palette colore ed eventualmente lo slogan.

Come si raggiunge la brand awareness? Con la pubblicità. Cioè tutto il meccanismo che fa aumentare la consapevolezza e la notorietà del marchio: stampa, social network, sponsorizzate, product placement.
Come si mantiene alta la brand awarenesse? Ancora con la pubblicità!

By Alessandra 27/02/2020