Studio Theca

Black Friday

Why Friday is Black?

Black Friday – Venedì nero, o altrimenti la potenza del marketing.

Il Black Friday, l’ultimo venerdì del mese di novembre, è un giorno di sconti folli e convenienti.

Gli americani, maestri del marketing, hanno dato vita a questa pratica con l’intento di favorire gli acquisti prima di Natale e contemporaneamente ripianare i conti dei commercianti. Siamo a metà anni ’20, i grandi magazzini Macy’s nel giorno del Ringraziamento (il quarto giovedì del mese di novembre) organizzano una parata, con tanto di palloni aerostatici, bande musicali, ballerini e figuranti. Una sfilata in puro stile americano: ricca, colorata, rumorosa, coinvolgente, enorme e soprattutto molto accattivante. Il giorno dopo i grandi magazzini hanno una selezione di merce più o meno ampia in sconto. Il giorno dopo ancora i conti invece che in rosso, sono tornati a essere segnati in nero. Ecco perché Black.

Cosa succede cento anni dopo? La parata di Macy’s esiste ancora ed è sempre più spettacolare (qui la preparazione della parata del 2018 in timelapse), il black Friday si è trasformato in una black week e si è esteso anche nel vecchio continente nei negozi ecommerce e in quegli fisici.

Siamo a tre settimane circa dal Natale, i bambini stanno preparando le letterine per Babbo Natale (altra operazione di marketing made in USA e perfettamente riuscita) quindi gli adulti stilano anche loro liste e fanno i conti col budget. Se hanno le idee chiare riescono a risparmiare e anche a togliersi lo sfizio in più.

L’economia si prende delle soddisfazioni sicuramente!